Miti & Leggende

L'Italia ha vinto, ma mi ha fatto riflettere la trasmissione che segue la partita, "Notti mondiali". Ieri sera c'era ospite Pelè, il mito del calcio mondiale. Mito? No, niente da fare. Il mito è un'altra cosa.

Il mito è fatta di eccessi, di distruzione, di rovina, di spreco di talento. Il vero mito è Maradona o chi per lui in altri campi. È triste dirlo (almeno per me), ma vedere quel gentile e mite sessantenne (70?) che risponde a domande banali e, dio mio, sempre maledettamente uguali e inutili, dà il voltastomaco.

Quindi il mito è altro da questo. Lui è stato un grande, forse il migliore di tutti i tempi, nessuno lo nega. Ma il mito è un'altra cosa. Il mito è Jim Morrison, non Mick Jagger. Il mito è Gilles Villeneuve, non Niki Lauda. Il mito è Jimi Hendrix, non Bob Dylan. Il mito è James Dean, non Clint Eastwood. Io odio gli eccessi, ma il mito di questi si alimenta.
2 Responses
  1. Revenant Says:

    In altre parole, il mito è ciò che la realtà non fa in tempo a smentire?


  2. Limo Says:

    Esatto. Ciò che svanisce cristallizzato nel suo massimo splendore e cade nella maniera più rovinosa (e solitamente per colpe/demeriti propri). Potrà sembrare infantile dirlo...