Chewingum & Formato

Quando ero giovane, quando ero piccolo (10/15 anni fa), il mercato dei chewingum, indispensabile forestierismo per non scadere in incomprensioni generate dai geosinonimi fioriti in Italia (insomma, facciamo a capirci), era diviso e dominato da due fazioni opposte: opposte per filosofia, per target di riferimento, per appeal, per formato.


I due contendenti erano Brooklyn e Big Babol: istituzionali, nei gusti menta/limone/bianco (non ho mai capito che gusto avessero, se non che sembravano avere gusto di menta anch’esse) e a strisce le prime; gustose (gusto uva... slurp!), rosa, enormi, ma soprattuttopalloncinosissime le avversarie. E odiatissime dalle mamme e dai dentisti e dalle nostre mascelle se masticate in numero superiore a due (ma tutti, nella vita, hanno provato almeno una volta a mettere in bocca un intero pacchetto di Big Babol solo per il gusto di farlo, salvo arrendersi dopo pochi minuti di sforzi sovra-umani).


Oggi, il mondo delle cicche ha visto vincitore indiscusso un terzo incomodo, già presente allora ma relegato in una nicchia snob; un vincitore che non si è imposto per peculiarità intrinsechecaratteristica esteriore: la forma, la forma-confetto. Confetto Vigorsol lo chiamo, proprio perché a questo marchio riconducono i miei ricordi di bambino prima e adolescente poi. Ora tutti i marchi hanno virato questa nuova moda, comprese le gloriose Big Babol (e ora i chewingum farebbero anche bene ai denti, ma questa è un’altra storia...). del prodotto, ma per una


Inscindibile (o quasi, ma di certo ormai preponderante) alla forma-confetto, c’è la forma-pacchetto-scatolina: indubbiamente più comoda e di tendenza, ma decisamente meno fascinosa rispetto alla forma-pacchetto tradizionale (ma che soddisfazione sgusciare una Mentos direttamente in bocca!). Questo packaging ha avuto anche il positivo risvolto di permettere una quantità maggiore di cicche in ogni confezione: mi ricordo benissimo il battage pubblicitario promosso da Brooklyn in occasione del passaggio da 5 a 7 (e poi addirittura a 9) chewingum per pacchetto. Big Babol semper fidelis: 5 succosissimi parallelepipedi rosa per ogni confezione, prendere o lasciare (e all’uscita del rivoluzionario gusto panna & fragola chi avrebbe potuto resistere?).


Certo, stando così le cose, il gesto di offrire una cicca ha perso gran parte del proprio valore, visto che ne abbiamo decine in tasca. Ma se provavate a elemosinare 15 anni fa una preziosa Big Babol a un ragazzino messo con le spalle al muro (e privato di qualsiasi arma), avreste visto che occhioni lucidi...

12 Responses
  1. io ho amato tantissimo le panna&fragola.
    E ero una bimba dei primissimi anni novanta.
    E le cicche alla cannella? Però non è che mi piacessero particolarmente...


  2. Limo Says:

    Le Panna & Fragola come potevano non piacere a qualcuno? Secondo me sono quelle che hanno dato inizio all'escalation di nuovi gusti che ha portato la Brooklyn a presentare i chewingum alla cannella: scelta coraggiosa, ma non apprezzata particolarmente neppure da me.


  3. velenero Says:

    Non vi piacciono le cicche alla cannella??? non capite niente...!

    Adesso è Vigorsol a riproporle...!

    Che poi, questa presunta concorrenza, è solo illusoria, visto che Brooklyn, Big Babol e Vigorsol sono 3 marchi detenuti dalla Perfetti/Melle.


  4. Limo Says:

    E che erano marchi della stessa azienda non lo sapevo (ma potevo immaginarlo)! Si impara sempre qualcosa...

    Per il gusto cannella niente da fare, continuo a non sopportarle.


  5. Coco Says:

    Vi ricordate le Bubba Bubba?!


  6. Limo Says:

    Queste? Sinceramente non me le ricordo... In che periodo erano, passami il termine, di moda?


  7. tomomi-san Says:

    aahhhh.. io voto per le cicche alla cannella, che sono state una delle mie dipendenze preferite anche se da piccola, come una figlia perbene degli anni novanta, ero molto brava a fare i palloncini con le big babol...


  8. Limo Says:

    Accidenti quanti estimatori per il gusto cannella! E chi se lo aspettava...


  9. velenero Says:

    sei in minoranza, limo...! chiedi scusa e faremo finta di non aver sentito! :)


  10. Limo Says:

    Sono in totale minoranza... chiedo venia.


  11. Alfred Says:

    Appoggio la minoranza, non ho mai preso cicche alla cannella.


  12. Anonimo Says:

    La cannella è la migliore.
    Sono rimasto male quando mi hanno detto che non le producevano più!!!
    Comunque le vigorsol alla cannella non hanno niente a che fare con le Brooklyn, queste ultime avevano un sapore e una consistenza del sapore 10 volte superiore.
    E' come paragonare un vino da discount non docg (senza offese per nessuno)e un vino docg.
    Saluti