Pausa & Riflessione

Questo blog si è preso una pausa di riflessione di qualche giorno. Una settimana (coincisa con la mia assenza per una breve vacanza) in cui ho cercato di capire le motivazioni reali che spingono una persona (me stesso in questo caso, ma visto il proliferare di iniziative simili sono certo di non essere un caso isolato) a dedicare qualche minuto al giorno per un’attività apparentemente senza senso.

A che giova scrivere un blog personale generalista? Quasi certamente a niente, ed è per questo che ho pensato che fosse ora di chiudere la baracca dopo un esperimento durato poco meno di un anno. Un’altra soluzione affacciatasimi alla mente sarebbe stata quella di puntare a una specializzazione dell’argomento trattato, ma in questo modo avrei perso lo spirito libero (e critico) per il quale ho deciso di iniziare quest’avventura.

Eppure qualcosa mi spinge a continuare.

Sono giunto alla conclusione (magari errata, ma come posso saperlo?) che la scrittura dei propri pensieri aiuti in qualche modo ad articolarli meglio. E lo ritengo importante. Una sorte di auto-maieutica indispensabile che mi permette di fermarmi un attimo a ragionare, inquadrare, contestualizzare e capire (illuso!) le piccole incongruenze della vita, che mi si presentano affollate, confuse, disciolte e diluite tra le mille voci differenti dei mezzi di comunicazione che ogni giorno mi bombardano senza sosta (metafora abusata, ne convengo): e-mail, navigazione in rete, radio, giornali (gratuiti e non), televisione, manifesti pubblicitari, comportamenti di chi mi circonda, etc... Una grande confusione di dati e brandelli di notizie che non portano da nessuna parte se non a una generica conoscenza dei fatti della vita di tutti i giorni.

Quindi riparto, con rinnovato entusiasmo e con l’intenzione di curare più attentamente la forma e l’articolazione del discorso. Se fino ad oggi, infatti, ho scritto di getto e pubblicato senza mai rileggere o modificare quello che usciva dalle dita (quasi animato da un proprio spirito), d’ora in avanti cercherò di effettuare un più metodico controllo sui miei scritti che, in fondo (molto in fondo), mi rappresentano di fronte agli occhi del mondo.

4 Responses
  1. velenero Says:

    Vediamo se col nuovo template funziona...


  2. Limo Says:

    Pare funzioni... però ho perso tutte le vecchie personalizzazioni.

    Vedrò di ricominciare in altro modo anche con questo... dopo tutto la pausa di riflessione ha portato, anche se non volutamente, anche a questo.


  3. Isabella Says:

    Basta che non mi fai sistemare il template per l'ennesima volta!! ;)


  4. Limo Says:

    Ma è (molto) ovvio che dovrai farlo!