Date & Numeri


Ci sono alcune date particolari che spuntano dal calendario. Date che ci stupiscono per la loro strana combinazione di numeri. Già Zeno Cosini (scaricate pure il testo integrale del romanzo "La coscienza di Zeno") si divertiva a scegliere una data significativa per fumare l'ultima sigaretta (senza addentrarci troppo nella implicazioni letterario-filosofiche di questo modo di procedere):
Ma nel calendario non mancano le date e con un po' d'immaginazione ognuna di esse potrebbe adattarsi ad un buon proponimento. Ricordo, perché mi parve contenesse un imperativo supremamente categorico, la seguente: “Terzo giorno del sesto mese del 1912 ore 24”. Suona come se ogni cifra raddoppiasse la posta.
L'anno 1913 mi diede un momento d'esitazione. Mancava il tredicesimo mese per accordarlo con l'anno. Ma non si creda che occorrano tanti accordi in una data per dare rilievo ad un'ultima sigaretta.
Molte date che trovo notate su libri o quadri preferiti, spiccano per la loro deformità. Per esempio il terzo giorno del secondo mese del 1905 ore sei! Ha un suo ritmo quando ci si pensa, perché ogni singola cifra nega la precedente. Molti avvenimenti, anzi tutti, dalla morte di Pio IX alla nascita di mio figlio, mi parvero degni di essere festeggiati dal solito ferreo proposito.
Anche i meno colti Slayer, gruppo tra i fondatori del genere metal e tutt'oggi in prima linea, annunciano che il loro prossimo disco (ancora senza titolo) uscirà il 6/6/06. Immagino che molti altri imiteranno (o avranno già pianificato) la decisione, senza che vi servano mie ulteriori spiegazioni sul motivo che spinge alcune... molte... quasi... insomma, quasi ogni sottogenere del rock/metal ad inscenare spettacoli, musiche e testi con una patina di satanismo (e quindi con in piena evidenza il 666... The number of the beast).

Chiunque segua la scena musicale sa benissimo che è tutto un atteggiamento esteriore fatto di simboli, trucchi, immagini evocative e che ben poco ci sia di significativo in questi atteggiamenti (tranne alcuni fanatici che fanno però il pari con qualche estremista religioso (e non faccio nomi) con la barba che abbatte grattacieli (anche se quasi certamente il suo ruolo è stato marginale)).

0 Responses