Mestieri & Fatica

Ho voluto provare a quantificare la distanza che percorro ogni giorno mentre lavoro. Un cameriere lo vedete sempre giarer fra i tavoli col suo fido vassoio tra le mani, chissà quanta strada fa? Ora lo saprete! Ho applicato alla cintura un contapassi Oregon Scientific durante la serata di sabato (orario dalle 20.00 alle 2.00) e la mattinata/pomeriggio di domenica (orario dalle 8.00 alle 16.00).

Questi i risultati, prendendo come giusto il numero dei passi, mentre la distanza l'ho calcolata prendendo una stima di 60 centimetri a passo (ho fatto 10 passi e ho diviso la distanza percorsa). Molti sono più corti, altri più lunghi... diciamo una media ponderata.

Sabato --> 14.688 passi per 8.812 metri.
Domenica --> 19.602 passi per 11.761 metri.

Quindi 20 chilometri e mezzo (circa) in 20 ore. Spero che almeno il rischio di una vita sedentaria (con tutte le malattie ad essa connesse) sia evitato! Per le malattie connesse allo stress... beh, di quelle non è colpa mia...
2 Responses
  1. velenero Says:

    Conosco una ragazza che fa la cameriera in un ristorante pizzeria e che va avanti bevendo litri di gatorade... tu invece di cosa ti fai? :)


  2. Limo Says:

    In realtà niente di speciale. Un paio di bicchieri di Estathe al limone e qualche residuo di cocktail ogni tanto. Sai, non sempre si può essere precisi con le dosi!

    Alcuni amici-colleghi bevono litri di Red Bull, ma sinceramente non vedo questo grande beneficio in termini di energia disponibile (e il fatto che in alcuni paesi sia vietata non mi fa pensare bene sugli effetti sulla salute).